Per me queste quattro parole sono di fondamentale importanza perché rappresentano ciò che mi ha spinto ad entrare a far parte del Partito Democratico di Molinella.
Sono una ragazza di 24 anni, disoccupata come tanti altri purtroppo, che dopo aver alzato la testa dai libri ed essersi laureata ha iniziato a guardarsi intorno.
Ho osservato il mio paese, il posto dove sono cresciuta tra il verde degli alberi ed il mormorio del mercato il giovedì mattina.
Sapete che cosa ho visto?
Ho visto un paese che ha tutto ma che in realtà non ha niente, un paese che non sfrutta le sue possibilità, un paese che è lì fermo e sta facendo la ruggine come un pezzo di ferro vecchio, dimenticato.
Questa è stata la mia onda motivatrice, è stata la forza e la spinta verso il cambiamento.
La nostra è una squadra composta da nuovi giovani giocatori, che possono sembrare timidi ma che di grinta e voglia di fare ne hanno da vendere e da giocatori che di anni trascorsi ne portano di più sulle loro spalle. Questi ultimi ci guardano correre dalla panchina dalla quale ci danno consigli, ci guidano, ci insegnano e sono essenziali perché sono la saggezza unita all’esperienza.
Io non sono mai riuscita a fare qualcosa che non mi piacesse o convincesse, perché quando mi impegno in qualcosa ci credo con tutta me stessa.
Quello che adesso io vedo è un Partito con un cuore pulsate, con obiettivi fermi e realizzabili che si differenzia da tutto il resto perché è lontano da quel mondo di arrivismi, di interessi personali che non fanno altro che nuocere al paese perché non lo pongono al primo posto.
Vorrei un Paese per Tutti, con orecchie per ascoltare i suoi cittadini, con occhi per vedere i problemi e il buon senso per risolverli.
Noi le promesse le manteniamo ma per farlo abbiamo bisogno della vostra fiducia e del vostro sostegno.
Non vi deluderemo.

Giulia Zoni
PD Molinella 
 
zoni